• Giulia

Come Ricominciare: Allenare la Costanza



Oggi è il 21 maggio, un giorno per me speciale perché sono particolarmente legata al numero 21: ecco perché proprio oggi ho deciso di dare l’avvio (finalmente!) al BLOG, un progetto al quale tengo molto. In questi mesi mi sono dedicata anima e corpo ai Podcast, intervistando esperti del mondo del benessere che hanno potuto offrire tantissimi consigli, spunti e strategie per iniziare da subito a vivere una vita più sana e felice. Se non hai ancora ascoltato tutte le puntate, puoi scoprirle alla pagina Podcast del sito oppure su Spotify, iTunes, Spreaker e Google Podcasts.

Ma veniamo a noi: questo post si chiama “Come ricominciare” perché spesso iniziamo a fare mille progetti, a concretizzare le tante idee che abbiamo in testa, ma poi per un motivo o per l’altro ci fermiamo e non riusciamo più ad andare avanti. Ricominciare non è affatto facile, specie se è passato un po’ di tempo: la costanza è infatti la caratteristica chiave per avere successo in ogni ambito e qui sotto potrai trovare qualche utile tip per allenarla.


RICORDATI QUESTO MANTRA

Il primo consiglio sembrerà banale, ma non lo è affatto: ricordare che la vita non è in un lontano futuro, bensì è la somma delle nostre singole giornate. Fatichiamo ad interiorizzare questo concetto perché siamo continuamente proiettati verso i progetti futuri, in là nel tempo, il che ci offre anche degli ottimi alibi per “farlo dopo”, “iniziare lunedì”, “cominciare il mese prossimo” per poi sorprenderci quando la realtà ci sbatte in faccia che un altro mese, anno, decennio è passato e siamo ancora al punto zero, cioè il sapere che dobbiamo/vogliamo fare una determinata azione ma non abbiamo fatto ancora un passo verso il traguardo. Il tempo è la risorsa più democratica al mondo, poiché tutti, ma proprio tutti, dispongono ogni giorno di sole 24 ore: sta solo a noi spenderle nel modo migliore.


CREA DEI RITUALI DI ORGANIZZAZIONE

Il modo migliore per lasciare andare le cattive abitudini e coltivarne di nuove è creare dei rituali che sostituiscano le azioni negative con azioni positive per noi. Questo si può declinare in moltissimi ambiti della nostra vita: esiste infatti il rituale del mattino per cominciare la giornata con il piede giusto, quello della sera per concluderla con soddisfazione e così via. I rituali hanno il potere di rafforzare e facilitare i nostri comportamenti quotidiani, rendendo meno difficile il cambiamento ed aumentando allo stesso tempo il senso di scopo. Qui il focus è l’aumento della costanza, quindi il rituale che ti consiglio di applicare è il cosiddetto “lavoro profondo” o “deep work”. Secondo svariate ricerche il multitasking non è affatto benefico per la concentrazione: a causa di notifiche, mail, social, stimoli di vario tipo ci distraiamo spessissimo, circa ogni 11 minuti, e ce ne vogliono ben 25 per ritornare ad un livello di focus ottimale. Ecco perché un consiglio per allenare la costanza e migliorare la produttività è quello di creare dei momenti selezionati per specifici compiti ed attività. Individuato il tuo picco di energia (arriverà un articolo sul blog dedicato proprio a come capirlo: il mio ad esempio è al mattino), potrai utilizzare ad esempio due o tre ore di quello spazio temporale per dedicarti ad attività complesse, particolarmente importanti e di valore. Inserirei qui le attività che tendiamo a procrastinare perché ritenute troppo sfidanti (ti dice qualcosa? 😊)


ORGANIZZATI AL MEGLIO GRAZIE ALLE DEADLINES

Un modo per “obbligarci” ad essere costanti è darci delle deadlines, delle scadenze non procrastinabili: se il nostro capo ci dice che entro venerdì deve avere sulla scrivania un determinato report, ci obbligheremo a prepararlo, magari rimanendo in ufficio mezz’ora in più. La stessa cosa dovremmo proiettarla ai nostri progetti personali, facendo in modo diventino una sorta di impegno/promessa che abbiamo preso nei nostri confronti.


SCRIVI IL DIARIO

Il diario rappresenta uno strumento strategico particolarmente efficace per ottimizzare prestazione e benessere: funge infatti da specchio che permette un’auto-riflessione continua, elemento base per il nostro processo di miglioramento. Oltre a permettere un pensiero più strategico, la scrittura del diario ha un legame stretto con la costanza poiché rafforza l’auto-disciplina e stimola la consapevolezza. Bastano pochi minuti al giorno per mettere “nero su bianco” i tuoi pensieri e chiarirti le idee.


IMPARA AD OSSERVARTI

Nell’episodio 16 ho intervistato Giusi Valentini, una life, career and mindfulness coach e insegnante di yoga, che ha aggiunto un ulteriore consiglio per aumentare la costanza: quello di osservarsi, capire se quel “non ce la faccio” che ci ripetiamo deriva magari da stanchezza e mancanza di energie (in quel caso la cosa migliore da fare è staccare da tutto e tutti e riposare) oppure se deriva da paura, da qualcosa di indefinito che ci trattiene dal raggiungere i nostri obiettivi. In quest’ultimo caso sarà necessario capire da dove viene quel blocco per provare a trovare una soluzione concreta.


Spero che questi consigli ti siano stati utili e che tu possa ritrovare la costanza per raggiungere i tuoi sogni!


xx

Giulia

27 visualizzazioni

Contattami

La Posta del Cuore

Iscriviti alla Newsletter 

Seguimi sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram
  • Spotify - Bianco Circle
  • iTunes - Bianco Circle